mercoledì 31 luglio 2013

Olio secco vegetale al Ribes Rosso de I Provenzali

Finalmente riesco a scrivere sul blog dopo quello che mi è parso un decennio. In questo periodo la mia vita è stata stravolta a tal punto che non sono più riuscita ad accendere il pc. Torno a Genova solo una volta alla settimana ed è quello il momento in cui riesco a scrivere qualche articolo; per il resto, dove sto ora per ora non c'è l'adsl e fare tutto ciò che vorrei è impossibile. Probabilmente dovrei vedere il lato positivo della cosa: disintossicazione da social network e internet. Ogni tanto è necessaria e sento che fa bene alla salute :D


Ma la pianto di blaterare e vado al sodo.
Quando ho partecipato al Tag L'ultimo arrivato vi ho mostrato alcuni acquisti recenti. In mezzo a quelli c'era anche l'olio secco vegetale al ribes rosso de I Provenzali. Alcune di voi ne sono rimaste incuriosite, mi avete chiesto di scrivere i miei pensieri al riguardo ed eccomi qui.

Innanzitutto premetto che è uno di quei prodotti:
1) che non conoscevo
2) che non avevo intenzione di comprare
3) che mi è capitato sotto gli occhi per puro caso.

Sarò breve: odio i prodotti che appiccicano, d'estate poi sono un incubo. Ricordate la mia visione della sheer skin tint di Liz Earle? Liz, con tutto il bene che ti voglio, quel prodotto lì per me è veramente orripilante. Appiccicosissimo in faccia, peccccarità, scappo via a gambe levate. Ecco, per quanto riguarda i prodotti per il corpo la penso allo stesso modo, quindi cerco sempre qualcosa che almeno prometta di asciugarsi in fretta. La dicitura su questo è "olio secco". Benissimo. Conoscevo già la tipologia, provata da chissà quale altra marca anni fa, quindi ho voluto tentare e mi è andata bene.

Il fatto è questo: l'olio secco è un olio che non unge. O almeno unge per poco, appena si stende, e poi si asciuga. A differenza di altri tipi di olio, non rimane unticcio e non "suda". Ewwwwww, che schifo di immagine. Però penso che ci siamo capite. Dovete dargli un attimo eh, non è che lo stendete e via, indossate uno skinny jeans e pensate di sopravvivere, così non funzionerà. Diciamo una trentina di secondi, massimo un minuto. Poi manterrà le promesse: idrata senza ungere.

In effetti lo sento molto idratante, non so voi ma io dopo la doccia ho la pelle che tira come la cuffia da piscina prima di poterla indossare, quindi un prodotto altamente idratante mi serve decisamente e quest'olio fa al caso mio. Non solo. Ha un profumo che oserei definire inebriante. Mi ci ubriacherei. Ogni tanto lo apro solo per sentirlo. Credete che io sia in grado di descriverlo? Gno. Non sono capace. Non so nemmeno se il profumo che sento corrisponda effettivamente a quello del ribes. Indagherò. 

E poi costa pochi spiccioli. Io l'ho comprato da Acqua&Sapone e anche se non ricordo esattamente il prezzo penso di poter dire con sicurezza che non supera i 5€. La confezione potrebbe trarre in inganno, con quel suo bel rosso vibrante, ma l'olio è un semplicissimo olio trasparente/giallino, nessun effetto speciale. La confezione presenta un comodissimo ed igienico erogatore e (chevelodicoaffà) ne serve veramente poco. Andateci piano, non vi allagate coi 150ml tutti insieme. Ciliegina sulla torta, l'olio secco vegetale al ribes rosso non contiene siliconi nè petrolati e può essere utilizzato anche sul viso ma, in tutta onestà, non ho intenzione di provare. Ho avuto uno sfogo simpaticissimo poco tempo fa e sto cercando di usare solo prodotti già collaudati sul viso.

Bene, direi che questa è la mia visione del prodotto. Per quanto mi riguarda dovreste cercare di sentire il profumo, se ci fosse un tester (puahahahah). Irresistibile.
Lo avete mai provato o mai visto in negozio? Avete mai provato un olio secco?
A presto!

venerdì 12 luglio 2013

Miracle Skin Transformer: nuovo brand su Qvc

Ieri ho ricevuto il comunicato stampa di QVC riguardante un nuovo brand che non conoscevo assolutamente: Miracle Skin Transformer. Data la mia fissa per lo skincare, sviluppatasi solo in tempi relativamente recenti (uno o due anni fa), direi che ora sono ufficialmente curiosa di provare qualcosa.

In Italia QVC avrà l'esclusiva del brand, ma in realtà è già venduto negli USA, in Inghilterra, Canada e Nuova Zelanda, da quel che leggo solo in alcune farmacie di nicchia e su Beauty.com. Miracle Skin Transformer arriva da New York ed è stato ideato da Sarah McNamara; se volete sapere qualcosa di più della sua storia la trovate qui

Devo dire che del comunicato, in particolare, mi ha colpito questa frase: "L’efficacia e la semplificazione sono i punti chiave sui quali ha lavorato Sarah McNamara nella ricerca delle formulazioni."
Commento a caldo: "bene, molto bene". In effetti, devo dire che nel corso degli anni ho trovato molto più giovamento dall'utilizzo di meno prodotti, piuttosto che da mille boccettine con mille scopi diversi. Semplificazione mi sembra proprio la parola giusta. Vedremo :-)

Vi mostro alcune immagini con descrizione dei prodotti:

Hydroactive cleanser:
Mousse purificante per detergere delicatamente la pelle del viso, elimina il residuo oleoso e il make up. La crema emulsionata con l’acqua si trasforma in una morbida mousse da massaggiare sul viso, in questo modo la pelle risulta detersa e rinfrescata.

Heal Everything Balm:
Un trattamento labbra con la formula intensiva M3 Complex che contiene un mix di oltre 30 ingredienti idratanti ed emollienti tra i cui la liquirizia, il miele di Manuka, l’olio di Tamanu, l’Olio di Enotera e l’olio essenziale della salvia. L’Heal Everything Balm combatte le screpolature, gli stati di stress dovuti anche ad agenti atmosferici, idrata e protegge. 



Miracle Skin Transformer SPF20 Face:
Crema colorata viso con protezione SPF20 – “5 in 1”. Idrata, uniforma, protegge, opacizza, compatta e valorizza l’incarnato in 15 secondi. Miracle Skin Transformer SPF20 Face, è ricca di antiossidanti, di vitamina A e vitamina E, ha una texture molto leggera e piacevole, fragrance free. E’ disponibile in 7 diverse nuance, una delle quali Translucent.

Hydroactive Microderm: Una combinazione di micro esfolianti, estratti naturali e cristalli di ossido di magnesio micronizzati per pulire a fondo la pelle del viso, renderla liscia e levigata. Un’azione gentile per una pelle luminosa, idratata e purificata.




Triple Active Night Treatment: 
l’M3 Complex ovvero un trattamento notte tri-funzionale che offre un’azione intensiva idratante, combatte i segni del tempo, del photo-damage e della stanchezza. Il mattino la pelle risulta più liscia, radiosa, con un aspetto più giovane e tonico.

Treat and Conceal Eye and Face:
Copre, corregge e protegge istantaneamente piccole imperfezioni della pelle del viso e del contorno occhi come le macchie da pigmentazione, le occhiaie, la cuperose, i pori e piccoli segni d’espressione. Il viso risulta così impeccabile e uniforme, radioso e idratato. Contiene collagene d’origine marina, estratti di rosa e camomilla.

Non mi resta che provare e farvi sapere cosa ne penso... le premesse mi incurioscono non poco :-) 
Stranamente sono attratta dal balsamo per le labbra (quanti miliardi ne ho comprati nel corso degli anni? Brividino lungo la schiena, via via brutti pensieri.), dal correttore e dal cleanser. Sorprese, eh? :D

Conoscevate già questo brand ed ero l'unica sul pianeta a non averlo mai sentito nominare prima? Non abbiate paura di ferirmi, lo sopporterò, giuro. Sniff.
A presto!

mercoledì 10 luglio 2013

Il magico mondo delle chiavi di ricerca #6 e #7 - doppia puntata!

Puntata doppia questa volta :D 
Qui il rischio è che mi ricoverino ogni volta che mi metto a raccogliere nuove chiavi di ricerca. Ora ho quasi paura, ad ogni modo i fazzoletti per le lacrime li tengo sempre qui vicino :D 
Come al solito, non saprei da dove iniziare per scegliere la migliore, ma di solito raggruppo ER MEJO verso la fine del post :D

Buon divertimento!
 
Indicazioni stradali:
  • recensioni sbc temptalia - lì in fondo, lo vedi quello spiazzale? Sì, quello ricoperto di blush. Lì. Vai.
  • bare mineral ready lola - per Lola sempre dritto.
  • ci sono punti vendita prodotti laura mercier a vicenza - mi fa piacere ^__^

Domandare è lecito
  • 3 in 1 sbc brucia gli occhi? - i miei erano rossi, poi viola, poi rossi, poi viola.
  • al glossip makeup si possono restituire trucchi? - certo, c'è un signorotto baffuto con la targhetta sulla scrivania "Mr. glossip makeup - restituire trucchi qui"
  • avete utilizzato fondotinta compatto mac minerale - ok, a partire dalla prima fila ora alzate la mano, una per volta.
  • bare minerals sulle foto come viene - ti dirò, se fa "cheese" ogni tanto viene decente ma in genere non è un tipo fotogenico. 
  • che problemi da un fondotinta scaduto - prima brilli come Edward Cullen, poi ti si contraggono i lobi delle orecchie e non ti ricrescono prima della successiva luna piena.
  • ciglia finte fanno male a quelle vere? - qualche schiaffone, ma poi passa tutto.
  • colori barbie? - fucsia? 
  • dove trovo laura mercier - in un appartamento a New York ma lo stalking è un crimine.
  • laval cosmetics è made in? - Opzione A: Germany. Opzione B: Italy. Opzione C: China. Opzione D: Jamaica. Ti ricordo che hai ancora la telefonata a casa.
  • espositori essence dove si comprano -  sei tu che saccheggi gli stand, eh? 
  • meglio bareminerals o mac - accostamento immediato, in effetti. 
  • perche rubriche qvc - è una domanda che non mi fa dormire. 

Ribellarsi al sistema
  • chanel cosmetic ombra finta - inaccettabile l'ombra finta, con quello che costa Chanel. Pfui.
  • easiyo puzza - e me lo dici ora che ne ho mangiato una quintalata?
  • fondotinta laura geller delusione - uno scandalo, guarda. Uno scandalo.
  • frasi per cartellone make up - NOI DICIAMO BASTA AI PREZZI ITALIANI! PARITA' DI TRATTAMENTO! DONNE, UNITEVI!
  • gel sbc fanno schifo - ohhh, coraggio, fai sentire quella voce!
  • uylkllglkol - non dirmelo, guarda, è allucinante.  

Piccoli problemi di cuore sopracciglia
  • attaccatura sopracciglia mai più ricresciute - per generazioni e generazioni.
  • come tenere ferme le sopracciglia - con le dita o con lo scotch. O puoi pinzarle.
  • le sopracciglia non ricrescono più - ci sono le ricariche in edicola.
  • passo per passo sopracciglia perfette - tranquilla, ci sono qui io.
  • con cosa tagliare le sopracciglia - una piccola sega elettrica può andare.
  • è meglio fare le sopracciglia quando i peletti sono abbastsnza lunghi? - certo, almeno fino al mento. 
  • come far crescere velocemente le sopracciglia appena tagliate - devi concimarle e tenerle in luogo fresco e asciutto.
  • tagliando le sopracciglia con le forbici diventano piu' folte? - no, ma s'incazzano.    

Anima rap
  • crema della buonanottecrema della buonanotte - dellabuonanotte,dellabuonanotte,dellabuonanotte. Otte, otte, otte. Yo. Bella raga.
  • dove comprare la crema della buonanottedove comprare la crema della buonanotte - questo è il remix.

Pardon?
  • compulsivamente make up - shallallallalla. shubidubiduah. 
  • camouflage pasta - mmh, che languorino. Il camouflage lo fai soffriggere prima?
  • creme+solari+che+non+ungono+affatto - prova+quelle+in+gel+baby
  • evviva le ciglia finte - seeee, batti cinque!
  • eyeliner a forma di bambolina - Bebi Mia o Ripetella?
  • livido giallo scuro - uh, carino! Proverei ad abbinarlo con un paio di shorts tortora.

I love you
  • non mi piace la fronte del mio viso - nemmeno a me piace l'alluce di Mara Maionchi, ma che ci vuoi fare :(
  • giammai - giuro.
  • spray abbronzante che non si appiccica la sabbia di marca svizzera - ti serve una sabbia di marca svizzera, tipo? o un abbronzante che non si appiccichi alla sabbia di marca svizzera? E se si appiccica alle sabbie di altre marche? Fa niente? Sono dettagli che devo conoscere prima di risponderti.
  • urban decay correttore penna aumenta brufoli - non so, io cercavo il correttore aumenta rughe.
  • gel lucido trasparente trucco palpebra in barattolo - io non credo che sia una buona idea mettere la palpebra in un barattolo.     

Ogni tanto cerco di convincermi di una cosa che il mio cervello fa fatica ad accettare... 
Le persone che fanno queste ricerche - dico, no? - sono VERE. 
Sono REALI. Popolano davvero le nostre strade! Aiuto! XD
Arrivate a questo punto ditemi, se è il caso, quante volte avete riso :P
A presto!

 

lunedì 8 luglio 2013

Diorblush Cheek Creme in Panama: prime impressioni e swatches

Post che non era assolutamente nei miei programmi, ma che sono contenta di scrivere perché l'oggetto in questione è una bellissima edizione limitata Dior per la collezione Summer Mix 2013.
Poiché si trova ancora nei negozi, anzi direi che in alcuni è appena arrivata, mi sembrava il momento giusto per darvi le prime impressioni sul mio acquisto: il blush in crema nel colore Panama. Notoriamente scrivo review con la velocità di un bradipo, se avessi atteso di farne una recensione completa saremmo in piena atmosfera natalizia. Ho detto tutto.

Qualche settimana fa su Facebook ho condiviso un'immagine dei quattro blush presenti in questa collezione (presa da Beautezine, sito che vi consiglio di visitare). Io li trovo uno più bello dell'altro, eccetto forse quello rosa chiaro che su di me avrebbe un effetto Casper non da poco. Non so voi, ma per me è stato colpo di fulmine. L'indecisione tra Panama e Bikini è stata presto risolta a favore del primo per ovvi motivi (o forse non troppo ovvi? Non so. Morale: ho vissuto per anni a Panama. Era un segno del destino, non trovate?)
Guardatelo. *musichetta caraibica*
Descrizione ufficiale:
Must-have dell'estate 2013, questo blush dalle sfumature pop mette in risalto gli zigomi. La sua inedita texture cremosa, non grassa, modulabile all’infinito, si fonde con la pelle senza alterare il maquillage e diffonde il colore con delicatezza. Le sue tonalità golose, facili da applicare e da portare, disegnano zigomi freschi e pieni, per un effetto “bonne mine” tutto il giorno.

Panama ha un colore corallo/arancio. L'aspetto che più mi ha colpita di questi blush è esattamente ciò che è riportato nella descrizione, ovvero la texture cremosa ma non grassa. La consistenza ricorda vagamente quella di una mousse ma è mooolto più compatta e non è quel tipo di blush in crema che tende ad ammorbidirsi col calore delle dita. Quando lo si tocca oppone una certa resistenza pur rimanendo morbido, va provato insomma. Se lo trovate nei negozi swatchatelo, giusto per farvi un'idea. Il fatto che la texture non sia grassa, inoltre, lo rende adatto anche alle pelli miste e grasse. Non so darvi un'idea della tenuta su questi tipi di pelle, ma pur avendo un effetto luminoso (lo vedete in foto) non va a cozzare con eventuali punti di lucidità; è sì cremoso, ma allo stesso tempo asciutto. Difficile da spiegare. Va toccato, per l'appunto. Io l'ho comprato meno di una settimana fa e l'ho usato tre volte circa; vi ricordo che questo post serve solo a fornirvi le mie prime impressioni, ma sono rimasta impressionata dalla durata. In particolare giovedì mi sono truccata intorno alle sette di mattina, l'ho applicato con un pennello con setole oblique sintetiche (non vi consiglio setole diverse da queste - e che siano anche piuttosto fitte perché riescano bene a prelevare il colore, al limite  "scaricatelo" sulla mano prima di applicarlo sul viso) e mi sono struccata solo verso le dieci di sera. D'accordo, sotto avevo il primer di Laura Mercier (perché sapevo che sarei stata via tutto il giorno) e il fondo compatto di bareMinerals, ma era ancora lì. Urge provarlo senza primer. Probabilmente durerà di meno, vi ricordo però che ho la pelle tendenzialmente secca quindi su di me il discorso durata non vale molto, di solito mi dura tutto abbastanza, eccetto i blush di Kiko che mi spariscono dopo un'ora. Per ora posso dirmi più che soddisfatta dell'acquisto. Sulla facilità di applicazione sono d'accordo, io l'ho applicato sia con il pennello di cui vi parlavo sopra che con le dita. Risultato: assolutamente a prova di principiante, è facile da sfumare e non fa chiazze, inoltre è modulabile. Come vedete dalle foto è molto meno acceso rispetto a come si presenta in jar. Il prezzo proposto da Sephora e Douglas è 27,90€. Sconto alla mano, se lo avete! 

Spero che questa "prima impressione" vi sia utile per ponderare o scartare un ipotetico acquisto, mi piacerebbe sapere se avete già trovato questi nuovi blush in profumeria, se li avete provati e se vi sono piaciuti :-)
A presto!

mercoledì 3 luglio 2013

Cose belle dell'ultimo periodo

Dove con "ultimo periodo", dati i miei tempi biblici, intendo gli ultimi mesi. Da Marzo/Aprile a ora, più o meno. Il post è totalmente random, vuol dire che non ho una scaletta in mente, voglio mostrarvi ciò che mi è piaciuto e questo significa  roba a muzzo mettere in mezzo un po' di tutto: accessori, serie tv, attori/attrici, citazioni, canzoni e via dicendo. Magari non tutto in una volta, ecco :D

Per esempio questo collage di foto prese dal nostro ultimo servizio fotografico per Photupshion, con Claudia e Dani di Piccolo Spazio Vitale. Le foto in realtà sono state scattate dalla dolce e guaaapa Leticia. ¡Gracias!
Ciao Dani! Ciao Milano! Ciao Chateau Monfort! Ciao Cla! Ciao pianoforte! Ciao pennelli!
Non chiedetemi perché, ma queste immagini mi rilassano e mi fanno stare bene. Conoscere Dani dopo tanto tempo è stata una piacevolissima sorpresa. Truccarla anche, è un'ottima modella e si è fidata di me :D

Altra #cosabella dell'ultimo periodo è stata l'acquisto di questo meraviglioso rossetto di YSL. Non ho parole, solo qualche lacrimuccia di commozione. Lo sto amando parecchio, però vorrei dedicargli un altro "rossetto del mese" per parlarvene bene perché se lo merita. Nel frattempo sappiate che è un Rouge Volupté Shine nel colore Fuchsia in Rage, che se non ho capito male è uno dei nuovi colori della linea.
Ho avuto (e ho ancora) la fissa per il make-up di Zooey Deschanel in queste immagini. E forse anche un po' per la stessa Zooey Deschanel, ma arriva tra qualche riga! No, dico. La meravigliosa meravigliosità di questa donna. Il motivo per cui ho comprato un rossetto arancione è questo make-up. Ciaaaao.

Cover per il telefono: ora armatevi di pazienza e sopportatemi. Non è adorabile? Dico: non è adorabile? Non so se lo sapete ma se c'è una cosa che amo fare quando non ho una cippa da fare è sfogliare Etsy. Se non conoscete Etsy andate subito a farvi un giro!
Ho vagonate di negozi preferiti (dovrei scrivere una serie di post solo per farvele vedere tutte), ce ne sono tanti con un sacco di creazioni interessanti, io sono totalmente inutile sotto questo punto di vista. Gettatemi in pasto ai piranha. Ecco, Micush è una ragazza israeliana e ha questo delizioso negozio dove ho trovato anche la cover per il mio telefono (completamente snobbato a favore dell'àifon, tsk).

Il libro che "non avrei mai creduto, e invece": Open di Andre Agassi. Da dove parto? Seguo il tennis, ma forse tra queste pagine non l'ho mai detto; il mio account di Twitter viene spesso e volentieri tappezzato da indicibili imprecazioni ed esultanze in occasione degli Slam. Vedere giocare Federer dal vivo qualche anno fa, per giunta a Genova, è stata un'epifania. [sì, ho anche seguito la macchina con cui si muoveva per la coppa Davis; sì, mi sono anche appostata davanti al suo hotel senza mai riuscire a intercettarlo (sputtanamento avvenuto, arrivederci e grazie!) - Roger, sappi che mi devi una foto e un abbraccio, solo uno piccino, mh? Anche cantando]. Detto questo, ero tra i pochi a non avere ancora letto Open, il libro di Agassi. Ne parlavano tutti così bene che alla fine ho ceduto e l'ho iniziato. E mi ha letteralmente inglobata. La verità è che non ho mai seguito con particolare interesse il percorso di Agassi, anche perché mentre io iniziavo ad interessarmi a questo sport lui stava per concludere la sua carriera sportiva. Il libro parla di tennis, del non voler giocare a tennis, del doverlo fare per costrizione del padre, dell'esigenza di viversi l'infanzia come un bambino dovrebbe, delle incomprensioni da parte del pubblico e dei media, di vittorie e sconfitte, dei primi posti in classifica e anche dei 141esimi, di droga, di odio, di amicizia fraterna e d'amore; è un libro di vita, raccontato senza peli sulla lingua ed ammettendo gli errori con grande sincerità e con rara sensibilità. Dopo averlo letto è inevitabile cercare i video degli episodi di cui il libro parla, compreso un discorso pubblico di Andre per sua moglie Steffi Graf, che mi ha sinceramente commossa. Ve lo consiglio, anche se non amate il tennis. D'altra parte nemmeno il protagonista lo ama...

Accessori vari: appena spunta leggermente il sole, per quanto timido possa essere, e appena sento l'avvicinarsi dei mesi che dovrebbero essere caldi io parto con gli accessori colorati. Quest'anno mi va il verde menta o come vogliamo chiamarlo, colore che in realtà tendo ad evitare sia nei trucchi, sia negli smalti ma che negli accessori mi piace moltissimo. Qua vedete gli orecchini comprati da Pimkie (che ultimamente ha delle cosine carine), il bracciale con cuoricino azzurro di BeChic che mi è stato inviato qualche mese fa e che ho usato tanto perché lo abbino quasi con qualunque accessorio (mi piace in particolare insieme ad altri bracciali, magari bianchi o giallo tenue - vi farò vedere anche quelli se vi va! - ma anche da solo) e i miei bangles Sal y Limón che hanno ormai più di un anno ma che metto un sacco... L'altro braccialetto, quello con le borchiette tanto per intenderci, l'ho comprato da Tally Weijl a qualcosa tipo un euro :D in realtà non ho mai trovato capi d'abbigliamento di mio gusto, ma accessori sì, ogni tanto c'è qualcosa di interessante e vado a curiosare. I punti vendita BeChic li trovate qui mentre i bangles SYL li compro sempre da StroiliOro (e non so se li tengano altrove) :-)


Infine...
QUESTI DUE.
Cioè due dei protagonisti di New Girl - che in realtà sono quattro o anche cinque, se vogliamo. Ripeto: questi due insieme mi fanno impazzire. Ho iniziato a seguire New Girl quasi per caso qualche mese fa su suggerimento di mio fratello che sa che apprezzo la tv leggera, quella che fa ridere e ti fa passare venti minuti piacevoli (non come Lost, che ho comunque tanto amato e che ogni tanto mi faceva venire l'ansia con quella musichetta angosciante. Ciao Desmond, tivibi.). Raramente ho riso tanto con una serie tv. Provate a vedere anche solo la prima puntata della prima stagione e mi direte - a Settembre comincia la terza per riferimento. State molto attente a non incappare negli spoiler, però. Ovviamente ci sono anche altre storie dietro che, credetemi, vi faranno sospirare... ma io tengo la bocca chiusa, anche perché in Italia la seconda stagione non è ancora finita. Shhhh... io niente so!


Sì, lei è la stessa signorina di qualche riga fa!















E fu così che Ilaria fu arrestata per aver fatto morire di sonno la gente. Spero che questo genere di articoli random vi piacciano, se è così fatemelo sapere, se non è così... pure :D 
Però siate delicate, sono una donna sensibile io :')
Graaaaazie :D

martedì 2 luglio 2013

Sfogo di una donna insensibile al fascino del packaging


Il packaging carino e coccoloso mi fa un baffo.
Non solo, io dico PFUI al packaging carino e coccoloso.

Io non compro MAI niente solo per il packaging, mi sembra una cosa così fvivola, così supevficiale, così pev nulla vaffinata.

Io vado oltve.

Ché, nun se vede?
Checcarinochessei!
Sono così oltre che ho desiderato questo struccante di Benefit al primo sguardo, per il puro gusto di conservare la bottiglia. Già me la vedo che diventa un vaso per - che ne so - un bel fiore rosa o fucsia.

Povera me. E per non cadere nel baratro dell'inutilità fatta post ci tengo a dirvi questo:

  • sì, costa troppo (19.90€ - avevo carenza d'affetto)
  • però è un ottimo struccante, che mi ricorda la mia adorabile Bioderma
  • credetemi
  • e poi potete riciclare la bottiglia
  • quant'è carino il tappo effetto sughero?

Sfogo finito.
Mi perdonate in nome del packaging? :-)