Visualizzazione post con etichetta be chic. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta be chic. Mostra tutti i post

mercoledì 23 ottobre 2013

Preview novità di Be Chic: Perfect & Chic e Buongiorno Pelle

Mi raccomando, niente lacrime. Ché sono una persona sensibbole io e mi emoziono facilmente.
Sono passati così tanti giorni dall'ultima volta che ho aggiornato il blog che ho quasi dimenticato come funziona qui la cosa. Non che prima lo sapessi (guardate che vi sento).

Il fatto è che ho una serie di situazioni nuove: lavoro nuovo, casa nuova, città nuova.
Piastrelle nuove, se vogliamo entrare nei dettagli, però se prendo il discorso l'interior designer di 'sta cioppa che è in me potrebbe impossessarsi della tastiera e poi so' cavoli amarissimi. 
A quel punto non potrei più lamentarmi, nel caso arrivasse una mail che mi invita a recensire il nuovo stendibiancheria a spirale.

Sì, direi sia meglio tralasciare. Comunque le piastrelle sono bellissime.

Stare lontano da casa ha i suoi lati positivi. Per esempio: quando torno trovo i pacchetti dei miei ordini online da aprire tutti insieme, che fa molto Natale. Notate la sensibilità a cui accennavo poco fa, per favore.
Uno di questi famosi pacchi l'ho ricevuto ieri ma non era di un ordine online, bensì delle ultime novità proposte da Be Chic.

Iniziamo con la linea skincare Buongiorno Pelle, che comprende tre prodotti: 
Crema del Buongiorno, Fluido 1000 Usi del Buongiorno e Scrub del Buongiorno. Di questi tre ho ricevuto i primi due ed ho iniziato il test da questa mattina. La Crema del Buongiorno può essere utilizzata sul viso e sul contorno occhi, mentre il Fluido del Buongiorno (di cui adoro il flacone super igienico, tra l'altro)  è un idratante multifunzione, può essere usato dove preferiamo e promette di assorbirsi velocemente. 


Proseguo con l'argomento che mi sta più a cuore. Tirate a indovinare.
Il make-up. Il nuovo lancio si chiama Perfect & Chic e comprende cinque tipologie di prodotto: il Fondotinta Compatto in Crema, la Cipria Libera Ultra Sottile, il Primer Occhi, la Matita Occhi Smoky e la palette The Little Chic Palette in tre colorazioni.

E qui i prodotti che testerò:
Fondotinta Compatto in Crema - Ivory
Cipria Libera Ultra Sottile - Trasparente
Sì, sembra avere colore ma è impercettibile una volta pressata e sfumata sul viso.

Primer Occhi - Base Pre-Trucco Massima Tenuta
la colorazione è unica e già mi piace un aspetto: neutralizza l'iperpigmentazione delle mie palpebre.

The Little Chic Palette -  Glam 03
contenente cinque ombretti più un primer occhi.
Per ora non posso pronunciarmi, posso solo dire che per ora cipria e primer si stanno comportando bene e la prima mi ha fatto già un'ottima impressione.

Dove trovare BeChic:  su Pinterest, YouTube, il loro sito internet e per quanto riguarda i prodotti io li trovo spesso da Upim e, a volte, da Sephora.

Se vi incuriosisce qualche prodotto in particolare fatemelo sapere, anche attraverso la mia pagina Facebook.

A presto con nuove piastrelle review! oh-oh-oh.
XD

martedì 19 febbraio 2013

Be Chic, Crema della Buonanotte: review

Rieccomi! Ciao a tutti! Dopo avervi deliziate col secondo post sulle chiavi di ricerca faccio un po' la seria e vi presento una crema idratante che mi è stata inviata qualche mese fa da Be Chic e che era compresa in uno dei kit multifunzione: la Crema della Buonanotte. L'avete anche vista nel mio post sui prodotti più usati/amati di Gennaio :)

Let's go!
Scheda tecnica:
Crema della Buonanotte di Be Chic
Dove comprarla: io trovo Be Chic presso Upim, Limoni, Acqua & Sapone e, a volte, da Sephora.
Prezzo: il kit multifunzione "Benvenuta in Paradiso!" (che comprende anche la Crema 1000 usi Benvenuta in Paradiso da 100 ml) costa 17,50€ ma si può acquistare singolarmente per 9,50€
Quantità: 45 ml quella ricevuta da me nel kit, ma ho visto che al momento, sul sito ufficiale di Be Chic, è presente in jar alla stessa quantità.
PAO: 12M
Altro da dire? è Made in Italy! 
Inci: Aqua, Ethylhexyl Stearate, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, Cetearyl, Alcohol, Butyrospermum Parkii (Shea) Butter, Glyceryl Stearate, Sodium Cetearyl Sulfate, Panthenol, Shorea Stenoptera Seed Butter, Prunus Avium (Bitter Cherry) Seed Oil, Prunus Cerasus (Bitter Cherry) Seed Oil, Hydrolyzed Rice Protein, Tocopherol, Caprylyl Glycol, Dimethicone, Carbomer, Sodium Saccharin, Sodium Hydroxide, Parfum (Fragrance), Disodium Edta, Phenoxyethanol, Methylparaben, Sodium Methylparaben, Ethylparaben, Butylphenyl, Methylpropional, Limonene, Linalool, Benzyl Salicylate.
Contatti: vi ricordo che Be Chic ha un sito internet (click qui), un canale YouTube (click qui) ed è presente anche su Pinterest (click qui)

La crema si presenta in un pratico tubetto, la scelta migliore per un discorso di igiene, per questo motivo lo preferisco al packaging in jar presente sul sito. La crema è bianca e, sebbene non sia inodore, non ha nemmeno un profumo particolarmente persistente; non saprei decifrarlo, ma posso dirvi che per il mio naso è una profumazione molto delicata e piacevole. La promessa è non solo quella di idratare e rendere luminosa la pelle del viso, ma anche di riparare le labbra e di rinforzare le ciglia. Vi dirò che, provata per gli ultimi due scopi, non ho notato grandi risultati. Le labbra non risultano particolarmente riparate (ma io sono fissata coi balsami labbra e quindi un po' pignola) e nemmeno le ciglia rinforzate. Diciamo che non ho notato miglioramenti. Ma nemmeno peggioramenti, a onor del vero! :D

L'ho molto apprezzata, invece, come crema idratante viso. Visto che ho avuto modo di provare anche il Balsamo Viso d'Angelo, sempre di Be Chic, posso già dirvi che la Crema della Buonanotte risulta un po' più leggera a livello di consistenza. Sono entrambe piuttosto dense, ma la seconda in un certo senso è più "sottile", meno corposa.

Mentre il Balsamo Viso d'Angelo secondo me è adatto principalmente alle pelli secche, trovo che la Crema della Buonanotte possa adattarsi anche alle esigenze di pelli normali/miste. Dico "anche" perché io, che come forse sapete, ho la pelle tendenzialmente secca (non più in modo eccessivo, come anni fa) ho trovato questa crema molto confortevole sulla pelle. Pensate solo al fatto che l'ho utilizzata negli ultimi due mesi, nevicate comprese, e non ho mai sentito il bisogno di riapplicarla durante il giorno, nè ci sono stati momenti in cui ho sentito la pelle tirare. Sì, perché sebbene sia raccomandata l'applicazione come crema da notte, io l'ho usata indistintamente anche dopo la detersione giornaliera. Per tutto il viso ne basta una piccola quantità e si asciuga abbastanza in fretta, rendendo anche particolarmente piacevole l'applicazione.

Come vi dicevo la uso anche la sera, dopo la detersione prima di andare a letto. Al mattino la pelle non tira in alcun modo ed è piacevole al tatto, nonostante il gonfiore post-sonno :D
Come dire... per me è sì :-)

I prodotti Be Chic provati fino ad oggi mi hanno piacevolmente stupita. In particolare lo skincare propone prodotti con cui mi sono sempre trovata bene. Parlo della crema viso tirami...su!, della Crema della Buonanotte e del Balsamo Viso d'Angelo (amato, finito e da recensire). Ora sto provando anche la crema Benvenuta in Paradiso e per il momento mi sta piacendo, ci risentiremo più avanti per l'ardua sentenza :D

Nel frattempo ditemi: avete provato lo skincare di Be Chic? Sì? No? Varie ed eventuali? :D
A prestissimo!

giovedì 7 febbraio 2013

I più usati/amati di Gennaio (skincare e qualche extra!)

Rieccomi con la seconda parte dei prodotti più usati e amati di Gennaio. Come per il post di ieri, farò una distinzione tra quelli che ho solo usato di più e quelli che amo sul serio :D


Iniziamo!

Liz Earle Instant Boost Skin Tonic Spritzer: comprato due volte e, sebbene io non sia una grande utilizzatrice di tonici, devo dire che questo ha una formula così delicata che è davvero piacevole da usare. Credo che lo ricomprerò per la terza volta;
Be Chic, Crema della Buonanotte: mi è stata inviata prima di Natale in un kit multifunzione che devo ancora recensire, ma vi dico già che sto apprezzando moltissimo questo prodotto, tanto che come si evince dalla foto l'ho praticamente finita; una recensione più approfondita a breve;
Alpha-H Cleansing Oil: un olio solido di cui vi avevo già ampiamente parlato in questo articolo; è un ottimo struccante e lascia la pelle morbidissima;
Sponge Chief di Sensai Kanebo: ecco qua. Lo sapevo io, che questa spugna era magica. Mi è stata regalata a Natale da un'amica e non l'ho più lasciata; si bagna in modo da renderla morbida, aiuta a rimuovere tutte le tracce di trucco in maniera delicata e, per quanto mi riguarda, svolge un'azione leggermente esfoliante, poi si risciacqua;
Essence waterproof eye makeup remover: struccante bifasico non male, ma che non mi fa impazzire. Non uso make-up waterproof quindi non so dirvi se davvero toglie ogni traccia di trucco di quel tipo, invece so dirvi che quello non-waterproof lo toglie discretamente bene. Ne ho provati di migliori, per esempio preferisco il bifasico di Sephora. Certo è che per il prezzo che ha, ci può stare;
Nuxe, Reve de Miel balsamo labbra: d'accordo, l'ho desiderato moltissimo. E per la bellezza di 12.50€ non trovo che sia così eccezionale come dicono, però mi piace molto il fatto che sia opaco. Il mio Bi Mat Cay continua a superare tutti i balsami provati fino ad oggi;
Liz Earle Eyebright Soothing eye lotion: pulisce e rivitalizza la zona intorno agli occhi, o almeno così dicono. Delicata è delicata, senza dubbio, ma non ha fatto un granché per me. Più che altro voglio finirla al più presto per riciclare la bottiglietta comodissima, che ha il tappo che ruota e che si apre e si chiude :D

EXTRA: LE FISSE DEL MOMENTO, LIBRI, ACCESSORI.

Se mi appassiono a qualcosa, che sia un'attrice, un film, un libro, una citazione o una canzone, è finita. Nel senso che inizio a cercare informazioni, studiare il più possibile l'argomento e, a tratti, farmi viaggi mentali, specialmente con le canzoni. Dite che è perché sono donna, perché sono pazza, o perché sono quello che sono e basta? Invoco la mia amica dottoressa psicologa :D

Ecco un libro, o meglio una serie di libri, a cui mi sono appassionata e che ho finito di leggere poche settimane fa: la trilogia di Millennium dell'ormai scomparso Stieg Larsson. Sul serio, se esiste qualcuno lassù, per favore, faccia tornare Stieg Larsson e si prenda in cambio E.L.James e le sue cinquanta sfumature di stacippa.

(parentesi polemica e del tutto inutile che potete saltare a piè pari)
Non perché libri (coff coff, eh?) come i suoi non abbiano diritto di esistere. Ci mancherebbe. E poi chi sono io per sentenziare cosa dovrebbe stare nelle librerie o meno? Nooo, non per questo motivo. Ma perché i suoi libri, per quel che mi riguarda, offendono l'intelligenza delle persone. Lo dico con cognizione di causa, perché signori, io ho letto i tre libri di E.L.James per il puro (dis)gusto di vedere come sarebbe andata a finire, perché voglio conoscere prima di giudicare e perché sono anche un po' masochista. La natura della trama (trama?) non mi disturba, sono troppo vecchia per scandalizzarmi, è il come è scritta a darmi fastidio: permettere ad una persona che non sa scrivere (solo così riesco a definire una che ogni tre parole ci infila un gemito) di pubblicare è un'offesa a chi compra libri. Agli scrittori, quelli veri però. Magari quelli talentuosi, che non vendono perché il loro personaggio principale non è un quasi trentenne figo, superdotato, ricco e spostato di cervello. Patacicci. E anche a chi ripone un po' di fiducia nelle classifiche sperando possano rivelare piacevoli scoperte. Per tutti questi motivi invoco il ritorno di Larsson tra gli esseri viventi. Mi vendo tutti i trucchi. Please. Stieggggggg, torna tra nooooooi.

Dicevo.
Forse mancavo solo io all'appello di coloro che hanno letto le peripezie di Lisbeth Salander, ma ora eccomi qui, a proclamare il mio amore verso questa eroina con i contromaroni. Dove c'è una donna dignitosa e che si fa rispettare nonostante i calci in faccia presi dalla vita mi appassiono, c'è poco da fare. Tutti i personaggi femminili di questa trilogia sono irresistibili, affascinanti, intelligenti, capaci, ma soprattutto fanno una cosa che raramente si vede nella vita di tutti i giorni: si coalizzano.

E che dire dell'attrice che ha indossato i panni di Lisbeth Salander nelle tre pellicole svedesi? Noomi Rapace. Una bellezza non convenzionale e, per me, di un'eleganza magnetica, come il suo sguardo. Penso che ogni truccatore sul pianeta vorrebbe truccare degli occhi così espressivi (ecco l'anima che esce fuori...ehm, mi ricompongo).


Parlando di cose molto più frivole, un'altra fissa di questi mesi è stato l'anellino con la scritta "love" che ho comprato da questo venditore hawaiiano su Etsy :)

Sì, la manona è proprio la mia, e non faccio altro che indossarlo. Non è bellissimo??!

Ila piantala.
Scusate.


E non è finita qui. 
Su Asos ho comprato questo portaorecchini, che ho prontamente riempito e che ora campeggia sulla mia scrivania mentre scrivo. Al momento, tra l'altro, non lo trovo più sul sito quindi immagino sia esaurito. La qualità della foto non è il massimo, ma è stata fatta in condizioni di luce pessime e per giunta col cellulare. Serve a rendere l'idea, ma soprattutto a farvi notare gli orecchini a forma di labbra rosse in basso a destra, quelli a forma di panettone in alto a sinistra (regalo della cuginona, creati dalle sue abili manine), e quelli a forma di cono gelato proprio di fianco (regalo di un'amica, creati da un'altra artista) :D Parliamone!


Mi scuso per la deviazione, ma non ho saputo resistere. A dire il vero avrei ancora tante altre cose da inserire tra i preferiti... canzoni, fotografie, ma per ora mi fermo qui, non voglio farmi odiare :D

Se vi piace questo inserimento extra fatemi sapere, se non vi piace... pure! Attendo riscontri :D
A prestooooo!


giovedì 15 novembre 2012

Be Chic Make up Collection 2012

Sono molto contenta di partecipare a questa campagna di Ebuzzing. Prima di tutto, come vi dicevo qui, mi piace molto il brand di cui parlerò: Be Chic ! E poi la campagna riguarda la creazione di un look Be Chic, che da poco ha lanciato la sua linea di make-up dedicato alla style lover . Perfetto! Mi calza a pennello: gli articoli che preferisco scrivere sono proprio quelli dove vi propongo un trucco occhi :)

Parentesi breve, ma doverosa: questo sarà anche il mio primo articolo sponsorizzato; credo che nel corso di questi tre anni e passa di blog abbiate capito come sono e i principi che ho. Anche se dubito ce ne sia bisogno, voglio sottolineare che il mio interesse sarà sempre quello di fornire informazioni veritiere sulla base della mia esperienza coi prodotti citati e che per nessuna azienda al mondo mi abbasserò a censurare la mia opinione. Mi e vi rispetto troppo.

Detto questo, let's go :)
Se avete iniziato i vostri giretti natalizi (ma non necessariamente) forse avete anche trovato in qualche negozio queste deliziose pochette di Be Chic, rosa con dettagli argentati.
 
Kit Smoky jewels

Kit Pelle di porcellana



























Il kit Smoky jewels nella variante Pink gold contiene un trio di ombretti (viola, dorato, marrone freddo medio), un gloss per le labbra e un mascara "Bon ton". Sugli ombretti dirò la mia nella parte dedicata al make-up, più giù. Il gloss non è eccessivamente appiccicoso e il colore, in apparenza scuro, sulle mie labbra già discretamente pigmentate risulta un rosa spento molto naturale. La durata è quella tipica dei gloss (almeno su di me), diciamo due orette massimo. Anche del mascara parlerò più giù :)

Kit Smoky Jewels (variante Pink Gold)














Il Kit pelle di porcellana nella variante Vanilla peach contiene una cipria compatta "Pelle di Porcellana", un blush in crema che può essere utilizzato anche sulle labbra e una matita eyeliner "Sguardo profondo". La cipria contenuta in questa variante va bene come colorazione per me che, per riferimento, sono NC25 nel Pro Longwear di Mac; volendo essere pignoli è leggermente più chiara, ma è piuttosto neutra in termini di sottotono e riguardo al colore credo che un NC15/20 potrebbe trovarla adatta. Il blush in crema è valido: si sfuma bene, non lascia chiazze di colore e, con sotto primer e fondo, è durato circa 6 ore prima di toglierlo. La matita mi è piaciuta tantissimo, ma sarò più dettagliata nella parte dedicata al look degli occhi.



Kit Pelle di porcellana (variante Vanilla Peach)
Kit Pelle di porcellana (variante Vanilla Peach)

































Ho avuto la possibilità di scegliere fra altri kit molto carini, ma come mai la mia scelta è ricaduta su questi, ed in particolare sui colori del kit Smoky jewels? Chevvelodicoaffà? C'è il viola, c'è l'oro... il marrone è un passepartout, quindi sono i toni che di gran lunga preferisco su di me.

Trio di ombretti del kit Smoky jewels variante Pink Gold















 Non sempre, ma spesso, mi piace abbinare il make-up a come sono vestita o se non è possibile allora cerco una "coerenza" almeno con altri elementi del mio outfit, che per quanto mi riguarda comprendono anche lo smalto. Mi diverte molto farlo, quella di far funzionare i colori tra loro è una mia piccola fissazione, e non è detto che io ci riesca tra l'altro, ma lo faccio anche con l'arredamento :D

Le pochette che ho ricevuto sono molto graziose. Solitamente, quando decido cosa indossare, scelgo anche gli accessori da abbinare e poi creo il mio make-up. Una dei miei capi preferiti è una camicia che ha dei piccoli dettagli brillanti lungo l'abbottonatura e ho pensato potessero andare d'accordo con quelli argento delle pochette :) come accessorio viola che riprende il make-up ho scelto una collana sottile con cuoricini viola. Sì, lo so, sono una bambinona mai cresciuta :D (vedere i miei anelli per credere, ne ho uno a forma di tazzina da té e uno a forma di balenottera...giuro...coff coff).















Ma passiamo al make-up. Per farlo ho utilizzato il trio di ombretti e il mascara del kit Smoky Jewels, la matita nera del kit Pelle di porcellana e la cipria come illuminante sempre dallo stesso kit. Ho applicato la matita nera su tutta la palpebra sfumandola verso l'alto (e non verso l'esterno, per mantenere una forma più arrotondata). Al di sopra ho applicato l'ombretto viola del trio, sfumato oltre la piega con il marroncino ed  infine, sopra, con l'oro chiaro. Ho mantenuto il colore più scuro alla base della ciglia per poi arrivare a quello più chiaro salendo. Ho utilizzato il mascara Be Chic, che ho trovato allungante ma non volumizzante. Non fa grumi ma è più sul lato liquido, per questo lo trovo adatto a chi vuole lunghezza e definizione delle ciglia, mentre non fa molta differenza in termini di volume. La matita è il prodotto che mi ha colpita di più perché è molto, molto morbida. Si sfuma benissimo senza asciugarsi in un nanosecondo, quindi si ha il tempo di lavorare la sfumatura senza il rischio di ottenere un risultato a chiazze. Io non ho grossi problemi di durata delle matite nella rima interna e anche di questa non posso che dire altrettanto, anche se non è waterproof. Gli ombretti da soli non scrivono molto e tendono a svanire, cosa che, come potete vedere dalle immagini, si risolve con una bella base scura sotto. A dispetto della pigmentazione trovo che si sfumino in modo facile e non li trovo polverosi.



















Infine gli ultimi due prodotti che ho potuto provare: il blush liquido e il primer viso. Il blush ricorda il famoso Benetint sia per consistenza che per colore e packaging. Questo tipo di texture richiede di sfumare in modo veloce il prodotto perché tende ad asciugarsi in fretta; il mio consiglio è di applicarne una puntina per volta e procedere a piccoli passi fino a costruire l'intensità di colore desiderata. Il primer fa quello che promette: agevola l'applicazione del fondo rendendo la pelle più liscia ed omogenea e consente una maggiore durata del make-up. Non lo sento particolarmente pesante sulla pelle e non mi viene voglia di toglierlo dopo poco, cosa che mi è successa in passato con altri prodotti.















Se c'è una cosa che mi piace di Be Chic è il fatto che sia made in Italy e il costo non eccessivo; le pochette, ad esempio, vanno dai 15 ai 20€ circa mentre i prodotti singoli tipo blush liquido e primer intorno ai 10€. Infine vi ricordo che potete seguire Be Chic sui seguenti canali:
Be Chic su Pinterest

Piuttosto, voi avete già provato i prodotti di make-up di questo brand o pensate di farlo? Raccontatemi, e ditemi anche cosa pensate del look, visto che per deformazione professionale è la parte che mi incuriosisce di più :D Baci profumati!  
Articolo Sponsorizzato

venerdì 20 luglio 2012

Be Chic: crema viso tirami... su!

Eccomi qui con una review della crema viso Tirami...su! di Be Chic, che ho ricevuto dall'azienda a Maggio. Una premessa doverosa da parte mia è la seguente: sapete tutti, credo, che sono particolarmente fissata con le buone maniere. Mia mamma mi ha cresciuta ripetendomi che con le buone si ottiene tutto, e per quanto io mi sia ormai convinta che, in realtà, con certi soggetti non bastino nemmeno quelle, trovo che nel 90% dei casi sia un ottimo insegnamento. Per questo motivo cerco sempre, per carattere, di essere educata con il prossimo. E mi sciolgo di fronte a dei semplici "grazie", "per favore", "potresti...?". Trovo questi termini molto poco utilizzati, quindi io dico "ci sono: sfruttiamoli". No?

A questo proposito vorrei dirvi che l'ufficio stampa di Be Chic è uno dei più garbati che conosca. Applausi, perché non è così scontato; questo, nemmeno a dirlo, esula completamente dal discorso sui prodotti che farò oggi e prossimamente.

Inizierò dalla crema viso Tirami... su! per un semplice motivo: fa caldo e la crema è molto fresca :) 

Dal sito ufficiale Be Chic:
Crema e Maschera 2 in 1 - 100 ml
Una fragranza fresca e super tonificante.
Un bagno di idratazione di cui non potrai più fare a meno. Freschissima e leggera, è perfetta come crema 'pronti-via' sulla pelle assonnata del mattino o alla sera per dimenticare la giornata con un'intensa sensazione di benessere.
Applicata in doppio strato è una maschera dissetante e restitutiva dall'incredibile effetto 'tirami...su'! Con Semi di Mela ed Estratto di Ginseng.